1. Diese Seite verwendet Cookies. Wenn du dich weiterhin auf dieser Seite aufhältst, akzeptierst du unseren Einsatz von Cookies. Weitere Informationen

Valentino Rossi boccia la MotoGp: «Gare noiose»

Dieses Thema im Forum "Moto GP" wurde erstellt von mariomoskau, 23. Oktober 2012.

  1. mariomoskau
    Offline

    mariomoskau Elite Lord Supporter

    Registriert:
    26. Januar 2010
    Beiträge:
    5.133
    Zustimmungen:
    4.515
    Punkte für Erfolge:
    113
    Valentino Rossi boccia la MotoGp: «Gare noiose»

    Il pilota di Tavullia in un'intervista alla BBC: «Il livello è fantastico, le moto e i piloti sono velocissimi. Ma tutto è troppo perfetto»

    [​IMG]

    LONDRA - «La MotoGp è noiosa, fa addormentare. È il peggior momento da quando ci sono io, bisogna cambiare le cose». In un'intervista rilasciata alla BBC, Valentino Rossi boccia lo spettacolo offerto dalla MotoGp dominata dalla Yamaha di Jorge Lorenzo e dalla Honda di Dani Pedrosa. «La mia sensazione è che si debba cambiare molto per il futuro, perchè questo è il peggior momento da quando ci sono io perchè le gare sono abbastanza brutte». Di contro, invece, «il livello è fantastico, le moto e i piloti sono velocissimi. Ma tutto è troppo perfetto». Ad emozionare invece sono le classi minori: «Guardate la classe Moto3, molto emozionante, o la Moto2: fantastica. Poi arriva la MotoGp ed è difficile rimanere svegli: bisogna cambiare il prodotto», ha commentato il pilota di Tavullia che, con i suoi 32 anni, è uno dei veterani del paddock.
    EREDI - Rossi correrà la prossima stagione in sella alla Yamaha, ma non rinuncia ad elencare le promesse del futuro. «Ci sono ottimi giovani in Moto2. Marc Marquez è molto veloce, come anche Andrea Iannone e Scott Redding», dice, indicando ragazzi «veloci che sanno divertirsi». «Di solito, quando i piloti emergenti arrivano nella MotoGp diventano più seri perchè le pressioni aumentano e girano più soldi. Spero che questi ragazzi mantengano la loro freschezza anche quando si troveranno nella MotoGp», continua il pilota della Ducati. «Quando si hanno 20 anni, si ha un'idea completamente diversa dei trentenni: si tende a pensare che siano già vecchi ma per fortuna non è così, soprattutto se di mezzo c'è una moto. Questo non è uno sport estremo a livello di sforzo fisico, quindi si può rimanere al top per tanto tempo».
    FUTURO - Rossi parla anche del suo futuro. Per ora, le motivazioni sono sempre le stesse: «Quando arriva il weekend di gara, sono felicissimo e non vedo l'ora di salire in moto. Finchè provo queste sensazioni, è giusto andare avanti. Quando cambierò atteggiamento, sarà il momento di dire basta».

    cds
     
    #1

Diese Seite empfehlen