1. Diese Seite verwendet Cookies. Wenn du dich weiterhin auf dieser Seite aufhältst, akzeptierst du unseren Einsatz von Cookies. Weitere Informationen

Alonso: Via dalla McLaren è stata un'ottima scelta

Dieses Thema im Forum "Formula 1" wurde erstellt von mariomoskau, 13. September 2012.

  1. mariomoskau
    Offline

    mariomoskau Elite Lord Supporter

    Registriert:
    26. Januar 2010
    Beiträge:
    5.133
    Zustimmungen:
    4.515
    Punkte für Erfolge:
    113
    Alonso: Via dalla McLaren è stata un'ottima scelta

    Il pilota Ferrari alla carica: da qui a fine campionato «per il titolo serve vincere, i podi non bastano»


    [​IMG]

    MADRID - Alonso tiene alta la guardia: i 37 punti di distacco da Hamilton, primo inseguitore in classifica mondiale, non gli sembrano sufficienti per ritenersi al sicuro. Con la Ferrari ha aumentato il suo vantaggio, ma crede che le prossime sette gare saranno tutte delle finali. «Non bastano i podi, bisogna provare a vincere, ci proverò in almeno tre delle prossime gare, andando all'attacco» ha detto lo spagnolo «Ci sono ancora 175 punti in palio e 37 non sono nulla, basta una gara sbagliata» per rimettere tutto in gioco, ha detto al quotidiano spagnolo As. «Dovremo correre ogni settimana come se dovessimo rimontare, senza tenere conto dei punti di vantaggio. Nelle sette gare che mancano negli ultimi anni non abbiamo mai vinto, dovremo migliorare». Alonso poi riserva anche una stoccata alla scuderia del suo attuale inseguitore. «Credo che lasciare la McLaren sia stata la migliore scelta della mia vita. E' un ottimo team, ma negli ultimi dieci anni non ha vinto molti mondiali».

    HAMILTON RIVALE PIU' TEMIBILE - E se non dovesse vincere il mondiale, chi preferirebbe vedere al suo posto tra Hamiton e Vettel? «Fra i due sceglierei ... Raikkonen» scherza Alonso, che tornando serio ammette di vedere in Lewis il suo rivale più temibile. «Credo sia l'unico a poter vincere anche senza avere l'auto migliore» ha detto ancora. E non bisogna sottovalutare anche gli altri «da qui a fine campionato può succedere di tutto, è ancora un mondiale apertissimo, anche se mi sento un po' più tranquillo rispetto allo scorso anno».
    corrieredellosport
     
    #1
    meister85 gefällt das.

Diese Seite empfehlen